Certificati per la Russia

Per l'importazione nei paesi dell'unione doganale (Russia, Bielorussia e Kazakistan, Armenia e Kirghizistan), nella maggior parte dei casi, i prodotti devono disporre di certificati EAC diversi. Con il certificato/dichiarazione EAC si dichiara all'utente finale che il prodotto acquistato è conforme alle norme di sicurezza valide nel paese. In assenza di certificato EAC, la merce non viene sdoganata, oppure l'importatore non può venderla o utilizzarla perché non è sicuro della conformità della merce.

EAC è l'abbreviazione di EurAsien Community, quindi è un certificato di conformità per l'Eurasia. Questo marchio viene utilizzato come il marchio CE. I prodotti che recano questo marchio hanno superato tutte le procedure di controllo della conformità in uno degli stati membri dell'unione doganale e sono conformi ai requisiti tecnici prescritti.

 

 

TR  è l'abbreviazione di Regolamenti Tecnici
CU è l'abbreviazione di Custom Union (unione doganale)

Dal marzo 2015, la certificazione EAC di conformità eurasiatica è obbligatoria per l'importazione e l'approvazione di prodotti nell'unione doganale eurasiatica.

Il certificato TR CU e la dichiarazione TR CU per l'unione doganale sono validi in tutti gli stati membri dell'unione doganale (Russia, Russia Bianca e Kazakistan, Armenia e Kirghizistan). L'assegnazione dell'obbligo di dichiarazione o di certificazione è legata al numero di tariffa doganale e alle caratteristiche tecniche. I numeri di tariffa doganale sono riuniti secondo la nomenclatura unitaria delle merci per gli scambi con l'estero dell'unione doganale in conformità alla nomenclatura unitaria delle merci per gli scambi con l'estero dell'unione doganale e della tariffa doganale comune dell'unione doganale (ORDINANZA n. 54 del 16 luglio 2012).

Un indice dei numeri di tariffa doganale e le relative tariffe doganali sono reperibili sul sito: http://www.tsouz.ru/db/ettr/ettwto/Pages/default.aspx

Prodotti soggetti a certificazione dell'unione doganale
I prodotti per i quali occorre presentare certificazioni di conformità sono:

•    prodotti di profumeria e cosmetici
•    prodotti dell'industria leggera
     (tessili, abbigliamento, scarpe ecc.)
•    prodotti dell'industria alimentare
•    prodotti dell'industria chimica
•    prodotti del settore produzione macchine
•    prodotti del settore costruzione impianti
•    prodotti del settore elettrotecnico
•    mezzi di trasporto
•    confezioni

Secondo i nuovi regolamenti dell'unione doganale, la certificazione deve essere richiesta da una persona giuridica registrata sul territorio dell'unione doganale. Il produttore rimane comunque indicato come produttore nel certificato. 

 

I certificati dell'unione doganale sono

•    il certificato TR-CU
•    la dichiarazione TR-CU
•     certificato Ex TR-CU
•    Registrazione statale
•    certificato sanitario
•    Lista dei Regolamenti Tecnici
•    Passaporto tecnico